SkateMap Forum :

It is currently Sun Nov 18, 2018 9:27 am

-

All times are UTC + 1 hour




Post new topic Reply to topic  [ 4 posts ] 
Author Message
 Post subject: nuovo disco di burzum
PostPosted: Sat Nov 28, 2009 12:32 pm 
Utente Senior
Utente Senior

Joined: Fri Oct 05, 2001 7:25 pm
Posts: 3373
http://www.burzum.org/eng/library/a_bur ... ry10.shtml

in italiano da neuroprison:

"Come potreste già sapere, signore, signori e tutti gli altri, non sono un simpatizzante della cosiddetta cultura black metal moderna. E' una versione insapore del black metal norvegese anni 1991-1992, una sorta di parodia di basso livello e se fosse per me incontrerebbe la sua disonorevole fine il prima possibile. Comunque, piuttosto che abbandonare la mia musica solo perchè altri ne hanno preso il nome affermando di avere qualcosa in comune con essa, io le resterò fedele. I 'black metaller' probabilmente continueranno a drogarsi e atteggiarsi in tutti i modi per rimanere fedeli allo stereotipo del tipico negro, continueranno a farsi tatuaggi tribali di altre culture, vestirsi, camminare, parlare e comportarsi come omosessuali e così via. Alcuni 'black metaller' loro fan e sostenitori, probabilmente continueranno a pretendere e credere di avere qualcosa in comune con i BURZUM, ma ve lo assicuro: non è così. Io suono una musica che si può definire metal e loro anche, ma le similitudini finiscono qui. Freud scriveva libri, Tolkien anche ma le similitudini finivano lì.

Perchè continuare con i BURZUM? Ok, sono quello che sono, un musicista. Un musicista fa musica quando può e io ora posso, visto che non sono più detenuto da quel regime criminale anti norvegese che comanda in Norvegia. la mia musica sarà buona? Immagino che se ti piacciono i BURZUM, ti piacciono i BURZUM; se non ti piacciono, non ti piacciono. Cerco dempre di cambiare ma la maggior parte delle volte non ci riesco e a molti questo piace. Ad altri no.

Il prossimo album si intitolerà "Den Hvite Guden" (Il Dio Bianco) ed è una descrizione del Dio Bianco (alias Apollo, Baldr, Belenus, Belus, Bragi, Byelobog, Jarilo, ecc.) e gli eventi della sua vita. Descrivo le storie dei miti come potevano essere prima di diventare dei miti, presentandovi degli scorci della stregoneria e della religione dell'Europa antica (descritta in maniera più approfondita nel mio libro 'Trolldom og Religion i Oldtidens Skandinavia'). Non è un disco di basso livello ma semmai che richiede un ascolto da seduti, preferibilmente in solitudine e pensando per un minuto al Dio Bianco e ai nostri antenati, siano essi Britannici, Finnici, Galli, Greci, Romani, Scandinavi, Slavi, Traci o altro, e alla loro magnifica, intelligente, positiva, bella, salutare e forte cultura. Via aiuto a creare un'immagine di questo con l'aiuto della vostra mente, offrendovi qualche indizio e qualche linea guida. L'album è politico solo nel senso che offre un'alternativa alla depravazione offertaci dalla cultura popolare intrusiva e dall'industria commerciale dello show business e quindi anche dal cosiddetto black metal moderno.

"L'album di debutto era volutamente anti-commerciale ed anti-death metal, 'Det Som Engang Var' era un album sperimentale, 'Hvis Lyset Tar Oss' intenzionalmente monotono e rituale, 'Filosofem' è stato composto diversamente da tutti gli altri, 'Dauði Baldrs' è ciò che sono stato capace di creare dal carcere, e 'Hliðskjálf' anche, ma è tutta musica che mi è piaciuto fare. 'Den Hvite Guden' non sarà diverso sotto questo aspetto, ma ora sono più vecchio, infatti ho il doppio dell'età che avevo quando ho registrato il primo album, e sono quindi diverso da allora. Il nuovo album potrebbe differire dai vecchi dischi e qualcuno potrebbe non apprezzare, ma spero di no. Anche se alcuni di voi apprezzano il vecchio BURZUM, devo avere la possibilità di evolvere come qualsiasi altro artista. Forse vi piacerà anche il nuovo BURZUM. Non voglio fare del mio meglio solo copiando la mia vecchia musica, solo per accontentare qualcuno. Non l'ho mai fatto e non lo farò. Se suona simile è perché è composta dalla stessa persona. Se sembra diversa è perché non è la stessa musica e perché io sono cambiato.

"Posso aggiungere che come negli altri album metal (ad eccezione di 'Hvis Lyset Tar Oss'), 'Den Hvite Guden' conterrà alcune canzoni del vecchio BURZUM. 'Filosofem' conteneva la canzone 'Burzum' del 1991, e 'Den Hvite Guden' conterrà la canzone 'Uruk-Hai' del 1988-1989, anche se il titolo ed il testo sono stati modificati per adattarli al nuovo concept. Conterrà anche 'Dauði Baldrs' del 1993. In un certo senso in questo album non ci sarà tutto materiale nuovo, ma una collezione di canzoni mai pubblicate prima, alcune nuove, altre vecchie. Se qualcuno pensa che nel nuovo materiale il mio tocco compositivo sia scomparso, avrà comunque delle perle da ascoltare.

"Potete aspettarvi l'uscita di 'The White God' attorno a marzo-aprile del 2010, quando tradizionalmente Egli ritorna dal mondo delle ombre."

_________________
<b><i>Non e' bello cio' che e' bello. Figuriamoci cio' che e' brutto!</i></b>


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: nuovo disco di burzum
PostPosted: Tue Dec 01, 2009 10:36 am 
Vivo qui
Vivo qui
User avatar

Joined: Sat May 26, 2007 10:55 am
Posts: 1176
Vediamo Varg cosa è capace di fare con questo nuovo album. Verissime le conclusioni che trae dall'attuale scena black, ormai ridicola in tutto e per tutto.


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: nuovo disco di burzum
PostPosted: Sat Dec 05, 2009 12:49 pm 
Utente Senior
Utente Senior

Joined: Fri Oct 05, 2001 7:25 pm
Posts: 3373
old school wrote:
Vediamo Varg cosa è capace di fare con questo nuovo album. Verissime le conclusioni che trae dall'attuale scena black, ormai ridicola in tutto e per tutto.

comunque sono abbastanza patetiche le sue giustificazioni (che potete leggere sul sito) alle critiche di chi lo accusa di essere un cicinìn razzista/omofobo

_________________
<b><i>Non e' bello cio' che e' bello. Figuriamoci cio' che e' brutto!</i></b>


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: nuovo disco di burzum
PostPosted: Mon Jan 04, 2010 7:06 pm 
Mi conoscono tutti
Mi conoscono tutti

Joined: Mon Apr 21, 2003 7:13 pm
Posts: 374
Location: Roma
Certo questi minchia di metalloni scandinavi hanno delle attitudini più gore dei testi delle loro canzoni: nel 1993 Varg Vikernes (burzum, il cantante) ha ucciso il bassista dei Mayhem Euronymous accoltellandolo alla schiena una fracca di volte con un coltellino spuntato di 8cm, per ucciderlo glielo ha dovuto conficcare in fronte! Euronymous pare stesse organizzando un blitz per rapire Varg, portalo nei boschi, torturarlo a morte e riprenderlo con una telecamera. E dire che era un suo amichetto di setta quando andavano a bruciare le chiese...nel 1991 invece regalò i proiettili per il fucile a Dead, il cantante dei Mayhem, che pensò bene di tagliarsi le vene e farsi saltare la testa con un fucile. L'ancora vivo Euronymous tornò a casa, lo trovò morto con la testa spappolata per la stanza e gli scattò qualche foto che poi diventò copertina del bootleg Dawn of the black hearts. Dopodichè avendo appetito si cibò di porzioni del cervello del povero Dead. Alcuni dicono anche che gli smembrò un braccio con una motosega, ma non è confermato.Prese infine vari frammenti di cranio che donò ad amici.

Al di là di tanto folklore, Necrolust dei Mayhem dal vivo spacca il culo, e Necrobutcher era il mio bassista metal preferito...

_________________
Jim and I were fucking crazy, we never had a care
Riding on a death trip, causing trouble everywhere
We're uncontrollable, rebels with a cause
Mr. Beam was always there when I wake up on the floor


Top
 Profile E-mail  
 
Display posts from previous:  Sort by  
Post new topic Reply to topic  [ 4 posts ] 

-

All times are UTC + 1 hour


Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 7 guests


You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot post attachments in this forum

Search for:
Jump to:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group